Ficatu ri Setti cannoli (zucca in agrodolce)

Ancor oggi è visibile a Palermo, nel popolare mercato della Vucciria, la celebre fontana del ‘Garraffello’ che ha appunto sette bocche (in siciliano cannoli). Proprio vicino a questa fontana era solito sistemarsi un venditore ambulante di zucca già cucinata. I suoi clienti erano modesti operai che a mezzodì facevano colazione con questo povero piatto. Il venditore perciò reclamizzava la propria mercanzia impreziosendone il valore con la metafora ‘ficatu ri setti cannoli’ (fegato dei sette cannoli) ricordando il fegato in agrodolce. E’ probabile che quando le condizioni economiche lo permettevano venisse realmente cucinata assieme a tocchetti di fegato di vitello.
Questo piatto, diventato un’icona della cucina tipica palermitana, viene venduto tuttora nelle friggitorie e nelle bancarelle dei mercati popolari della Vucciria, di Ballaro’, del Capo.

La ricetta

Ingredienti:
1 kg. di zucca gialla
Aglio
Olio extravergine d’oliva
Aceto
Sale
zucchero
Foglie di menta fresca

Ripulite la zucca e tagliatela in fettine sottili. Friggetela in olio d’oliva nel quale avrete rosolato l’aglio. Quando avrete finito di friggere tutta  la zucca rimettete nella padella l’aglio, un po’ d’olio, 2  cucchiaini di zucchero e 4 cucchiai di aceto, aspettate che questa salsa giunga a bollore e spegnete il fuoco. 
Sistemate la zucca in un piatto da portata di ceramica a bordi alti, avendo cura di salare ogni strato della zucca, versate la salsa agrodolce lasciando bene in vista in superficie gli spicchi d’aglio rosolati.
Lasciate insaporire la zucca e servite freddo. Guarnite con foglioline di menta.

Pasta con la zucchina fritta

Pasta ca cucuzzedda fritta (Pasta con la zucchina fritta)

Pasta con la zucchina frittaE’ un primo tradizionalmente estivo ma, visto che ormai gli ortaggi sono presenti tutto l’anno nei banchi dei fruttivendoli, si può fare in qualunque stagione.

Semplice e veloce da preparare, l’unico inconveniente è che si tratta di una frittura, ma nonostante la sua semplicità vale davvero la pena di fare uno strappo alla regola, il gusto è davvero ottimo!

Per quanto riguarda l’aglio, in realtà mia mamma non l’ha mai messo, ma in alcuni libri di cucina siciliana ho trovato questa variante, quindi ve la propongo. Alcuni mettono anche qualche fogliolina di menta fresca, per quanto mi riguarda alle zucchine non aggiungo nulla, basta la loro dolcezza!

Vi dò un suggerimento: poichè l’olio di frittura va usato per condire la pasta, cambiatelo nell’ultima padellata così avrete olio meno fritto ma con un ottimo sapore delle zucchine.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone:
500 gr di spaghetti
3 zucchine napoletane 
2 spicchi d’aglio (facoltativo)
100 gr. di pecorino pepato o ricotta salata
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe nero

Pulite la zucchina e tagliatela a soldoni.

Lasciate per qualche minuto le fette in uno scolapasta con del sale per far perdere l’acqua. quindi asciugatele con carta da cucina e friggetele in abbondante olio fumante.
Se usate l’aglio fatelo imbiondire  nell’olio prima di friggere le zucchine, o se cambiate l’olio nell’ultima padellata, faaggiungetelo alla fine.

Nel frattempo lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli al dente e conditeli con le zucchine, l’olio di frittura e il pecorino o la ricotta grattugiati e una spolverata di pepe.

Paglia e fieno con zucchine al curry

E’ una ricetta di mia invenzione, molto facile e veloce da realizzare ma certamente originale e davvero molto buona! Perfetta in questa stagione, ha un gusto molto fresco e non vi porterà via molto tempo in cucina.

Provatela, se non avete molto tempo o non vi va di spadellare per ore ma preferite la compagnia dei vostri ospiti è il piatto giusto!

 

Ingredienti per 4 persone:

250 gr. di paglia e fieno all’uovo
2 o 3  zucchinette genovesi a seconda delle dimensioni
3 carote piuttosto grandi
1 cipolla piccola
basilico
olio
curry
sale q.b.

Tritate la cipolla, tagliate le zucchine e le carote a listarelle eliminando la parte centrale. Per le carote vi suggerisco di usare il pelapatate per fare delle fettine piuttosto sottili mentre le zucchine sarà meglio tagliarle a coltello un po’ più spesse.

In un wok o ina padella saltapasta, scaldate leggermente l’olio, aggiungete la cipolla tritata e le verdure, salate e fate cuocere dolcemente, non devono soffriggere, quindi aggiungete qualche cucchiaio di acqua calda se si asciugano troppo. Non dovranno cuocere molto se non rischiate di farne una poltiglia.

Nel frattempo cuocete la paglia e fieno, tiratela fuori dalla pentola con un prendispaghetti e buttatela direttamente nel condimento senza scolarla completamente in modo che resti piuttosto umida. Saltatela qualche minuto facendo attenzione a non far rompere le verdure, aggiungete una spolverata abbondante di curry e qualche ciuffetto di basilico fresco.

Impiattate, spolverizzate ancora con un po’ di curry e aggiungete qualche foglia di basilico per guarnire.