Calamarata

Ricorda l’estate questo piatto meraviglioso, fresco e gustoso, leggero ma completo.
La calamarata è un formato di pasta tipico della Campania, simile ai paccheri ma più corta, che ricorda appunto gli anelli di calamari.
La ricetta tipica della calamarata, e quella che preferisco, è appunto con i calamari o i frutti di mare.
A chi non ama il pesce, suggerisco, invece, la calamarata mediterranea, pomodorini e melanzane.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone:
400 gr. di pasta calamarata
500 gr. di calamari
300 gr. di pomodorini
2 spicchi di aglio
1 mazzetto di prezzemolo tritato
5 cucchiai di olio extravergine di oliva
Sale q.b.
Pepe q.b.
1 peperoncino

Pulite i calamari e tagliate le teste ad anelli delle dimensioni della pasta e dividete i tentacoli in più parti. 
Lavate i pomodorini e tagliateli a metà.
In una padella capiente, fate scaldare l’olio, rosolate l’aglio con il peperoncino, aggiungete i calamari e fate rosolare per qualche minuto.
Quindi mettete i pomodorini, salate e lasciate cuocere per circa 10 minuti.
Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Scolate la pasta piuttosto al dente e versatela nella padella con il condimento. Lasciate insaporire per qualche minuto, impiattate e servite con una spolverata di prezzemolo tritato e una macinata di pepe.