biscotti di san martino, dolce tipico palermitano che si mangia per questa festa

L’Estate di San Martino

PER SAN MARTINO OGNI MOSTO DIVENTA VINO

Sammartinelli biscotti tipici palermitani Nel giorno di San Martino si aprono le botti e si assaggia il vino novello, si mangiano le castagne, e a Palermo il tradizionale sammartinello abbagnato n’o muscatu.
A Palermo, la tradizione vuole che si mangino i sammartinelli, biscotti aromatizzati con semi di finocchio, inzuppati nel moscato di Pantelleria.
La caratteristica fondamentale di questi biscotti è l’estrema croccantezza e il tipico colore bruno dovuti alla tricottatura, cioè ad una doppia cottura in forno, questa caratteristica li rende perfetti per essere inzuppati.
Esiste anche una versione più ricca, direi barocca, di questi tradizionali biscotti, più morbidi perchè cotti solo una volta, ripieni di conserva di cedro o crema di ricotta, ricoperti da una glassa di zucchero e decorati con confettini e cioccolatini.

Ingredienti:

800 gr. di farina
200 gr. di zucchero
120 gr. di strutto
40 gr. di lievito di birra
25 gr. di semi di finocchio
cannella in polvere

Fare una pasta con lo zucchero, la farina, i semi di finocchio, lo strutto, una presa di cannella e il lievito disciolto in un po’ d’acqua tiepida. Lavorare la pasta fino ad ottenere una consistenza morbida ed elastica, tagliarla a pezzetti e allungare ciascuno di questi in cilindretti che verranno avvolti a spirale. Adagiare i panetti in una teglia imburrata. Preriscaldare il forno a 200° e cuocere i biscotti per 10 minuti, fornarli, ridurre la temperatura a 160°, quindi informarli nuovamente per altri 20-25 minuti. Al termine lasciarli ancora per qualche ora nel forno spento.

BISCOTTI DI S. MARTINO DECORATI RIPIENI DI CONSERVA

biscotti di san martino, dolce tipico palermitano che si mangia per questa festaAgli ingredienti della ricetta precedente aggiungere:
conserva di cedro
gelatina di albicocche
fondente
confettini colorati
rhum

biscotto di san martino glassato

Preparare i biscotti come nella ricetta precedente, facendoli cuocere solo una volta in forno moderato e un po’ meno, devono restare morbidi. Tagliarli a metà, bagnarli con il rhum e farcirli con la marmellata. Richiudere i biscotti, ricoprirli prima con la gelatina e poi con il fondente e, infine, decorarli con la glassa colorata e con i cioccolatini o confettini.

BISCOTTI DI S. MARTINO DECORATI RIPIENI DI CREMA DI RICOTTA

Agli ingredienti della prima ricetta aggiungere:
rhum
crema di ricotta
zucchero a velo
cannella in polvere
biscotto di san martino ripieno con crema di ricotta

Impastare i biscotti come già detto, ma infornarli a fuoco moderato e ritirarli un po’ prima. Lasciare raffreddare i biscotti e tagliarli in due parti in modo che parte superiore risulti un po’ meno di metà rispetto alla base. Inzuppare le due parti con il rhum, mettere nella parte inferiore una cucchiaiata di crema di ricotta e coprirli con la parte superiore del biscotto. Spolverizzare con zucchero a velo e, a piacere, con cannella in polvere.

La leggenda di San Martino