Cernia al limone

Il pesce è un elemento gastronomico fondamentale e diffusissimo in Sicilia.
Uno dei modi migliori per cucinarlo, a mio avviso, è alla griglia.
Arrostito (meglio sulla carbonella) e condito semplicemente con erbe aromatiche e olio extravergine, mantiene tutto il sapore del mare unito ai profumi della terra.
In questa ricetta l’aggiunta del profumo di limone, regala un gusto in più e crea un connubio perfetto tra mare e terra, icona del Mediterraneo.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone:
4 tranci di cernia
1 limone non trattato
Timo
Prezzemolo
1 rametto di rosmarino
Aglio
Olio extravergine d’oliva
Sale grosso e pepe q.b.

Preparate una marinata con l’olio, il timo, il prezzemolo, l’aglio schiacciato e il pepe. Aggiungete le fette di pesce e lasciatele marinare per circa mezz’ora. 
Cuocete il pesce per pochi minuti su una griglia ben calda, o meglio sul barbecue, bagnando le fette con la marinata con l’aiuto del rametto di rosmarino.
Nel frattempo preparate un trito con la buccia del limone (attenzione a non tagliare anche la parte bianca, amara) e prezzemolo.
Togliete i tranci dal fuoco, posizionateli nel piatto di portata, salatelik e conditeli con  un filo d’olio, il trito di aromi. Guarnite con qualche rametto di timo o fogliolina di prezzemolo e servite ben caldi.

Suggerimenti:
Attenzione alla cottura, se lo lasciate cuocere troppo diventa asciutto e stopposo, deve invece rimanere morbido.
Il timo darà un aroma diverso a seconda che sia fresco o secco. Per una nota ancora più fresca, usate quello fresco.
Non mettete sale nella marinata ma condite il pesce a fine cottura con sale grosso per dargli una certa croccantezza.
Per un tocco di raffinatezza usate sale nero delle Hawaii.